Scala Santa e Sancta Sanctorum

Scala Santa e Sancta SanctorumEdificio Scala Santa e Sancta Sanctorum (Servizio fotografico dell'Ufficio Stampa di Roma Capitale)

Nel santuario adiacente alla basilica di San Giovanni in Laterano sono custoditi i 28 gradini della cosiddetta Scala Santa, che, secondo la tradizione, Gesù salì il giorno della sua morte nel palazzo di Ponzio Pilato a Gerusalemme.

Situata inizialmente nel Patriarchium, o complesso dei Palazzi Lateranensi, in seguito fu spostata presso la chiesa di San Lorenzo in Palatio (conosciuta come Sancta Sanctorum) per opera di Domenico Fontana, incaricato da Papa Sisto V di sistemare la cappella papale privata tra il 1586 e il 1589.

Artefice di abbellimeti e restauri del Sancta Sanctorum fu Papa Niccolò III (1280), durante il suo pontificato furono eseguiti gli affreschi di Scuola Romana, il mosaico sopra l'altare e il pavimento cosmatesco. Sulla parete dietro l'altare è collocata un Acheropità (dal greco: dipinto non creato da mano umana) raffigurante il SS. Salvatore. L'immagine, ritenuta miracolosa, veniva portata in processione dai pontefici per scongiurare grandi calamità.

Scala SantaScala Santa (M. Sasso)

Sancta SanctorumSancta Sanctorum, dettaglio Cappella San Lorenzo in Palatio (© 2004, Antoine Taveneaux)

 

La SCALA SANTA nella storia

scala santa pellegriniscala santa volto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sinistra: Crépon, Penitents montant l'Escalier saint, dessin de Crépon d'après Picart,in: Le Tour du monde. Nouveau journal des voyages publié sous la direction de m. Édouard Charton et illustré par nos plus célèbres artistes, vol. XV, 1867

a destra: Vera effigies ss.mi Salvatoris ad Sancta Sanctorum de Urbe, in: Giovanni Marangoni, Istoria dell’antichissimo oratorio, o cappella di San Lorenzo nel Patriarchio Lateranense comunemente appellato Sancta Sanctorum e della celebre immagine del SS. Salvatore detta Acheropita, che ivi conservasi; colle notizie del culto e varj riti praticati anticamente verso la medesima..., Roma 1747


Per maggiori informazioni sui Giubilei nella storia visita il sito della mostra ANTIQUORUM HABET

 

Fonti:

I rioni e i quartieri di Roma, Volume V, anno II, fascicolo 49, pag. 1168-1169, Roma, Newton Compton editori srl 1989;

Santuario della Scala Santa e Cappella del Sancta Sanctorum (San Lorenzo in Palatio)