Basilica di San Giovanni in Laterano

 

San Giovanni facciataBasilica di San Giovanni in Laterano, facciata (Servizio fotografico dell'Ufficio Stampa di Roma Capitale)

L’Arcibasilica del SS.mo Salvatore e dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista, comunemente detta San Giovanni in Laterano, sorge nelle vicinanze del monte Celio ed è la mater et caput di tutte le chiese di Roma e del mondo. La Basilica sorge ancora nello stesso luogo in cui fu eretta dall’imperatore Costantino, sui terreni di proprietà della nobile famiglia romana dei Laterani, dalla quale prende il nome tutta l’area. 

Il Patriarchio o dimora lateranense, fu la residenza dei papi fino al XIV secolo e l’epicentro della cristianità durante il Medioevo. La pianta della primitiva basilica costantiniana era molto simile a quella odierna, con le cinque navate e i muri perimetrali. La facciata settecentesca, ideata da Francesco Borromini, è stata realizzata dall’architetto Alessandro Galilei.

San Giovanni internoBasilica di San Giovanni in Laterano, interno della chiesa (Servizio fotografico dell'Ufficio Stampa di Roma Capitale)

Il transetto sud della chiesa ospita l'altare del SS. Sacramento sovrastato da un ciborio barocco con pietre preziose. In una nicchia, sopra il ciborio, vi era un bassorilievo in argento dorato di Curzio Vanni (1588-1589) del peso di mille libre sorretto da due angeli modellati da Ambrogio Buonvicino (1552-1622) e fusi da Orazio Censore. Questo era posto a protezione di una tavola di legno di cedro ritenuta quella dell'Ultima Cena. Sopra la confessione vi è l’altare papale con il baldacchino gotico, opera dell'architetto Giovanni di Stefano.

Nella parte superiore dell’altare papale, protetto da una fitta grata in oro, il reliquiario conserva le teste dei SS. Pietro e Paolo, precedentemente custodite nel Sancta Sanctorum, l’edificio dove oggi si trova la Scala Santa. Particolare importanza artistica riveste anche l’abside decorato con il mosaico della Vergine e Santi, realizzato nel 1291 da Jacopo Torriti. Nel 1300 proprio a San Giovanni in Laterano fu indetto il primo grande Giubileo della storia.

San Giovanni InternoBasilica di San Giovanni in Laterano, abside (© 2010,Tango 7174)

 

BASILICA DI SAN GIOVANNI IN LATERANO nella storia 

laterano storica

laterano porta santa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

a sinistra: Sciamanna, Una cerimonia religiosa ripresa dopo una sospensione di 63 anni: la benedizione papale dalla loggia dell'arcibasilica di San Giovanni in Laterano nel giorno dell'ascensione, Roma 25 maggio, in: L'illustrazione italiana, a. LX, n. 23, 4 giugno 1933

Benedizione dalla loggia di San Giovanni in Laterano per l'ascensione, durante il giubileo del 1933

a destra: Dante Paolocci, Le quattro porte sante a Roma, in: L'illustrazione italiana, a. XXVII, n. 8, 25 February1900

La Porta Santa della Basilica di San Giovanni in Laterano

Per maggiori informazioni sui Giubilei nella storia visita il sito della mostra ANTIQUORUM HABET

 

Fonti:

I rioni e i quartieri di Roma, Volume I, anno I, fascicolo 1, pag. 16-24, Roma, Newton Compton editori srl 1989.

Arcibasilica Papale San Giovanni in Laterano